Sarà Alessandro Diamanti a fare la differenza nel Palermo di De Zerbi?

I tifosi sperano che Alessandro Diamanti, il giocatore più tecnico attualmente in organico, quello che ha più esperienza e fantasia, prenda la squadra per mano e la porti verso la vittoria.

Nelle formazioni rosanero che si sono succedute negli ultimi quattordici anni, c'è sempre stato in campo un giocatore di sicuro affidamento, uno di quelli su cui puntare, uno di quelli  con  una sua giocata smarcante, con una punizione,  con un gol, con  una sua invenzione insomma, dava una svolta alla partita. Uno di quelli che prima o poi inventa o propizia quel gol che si trasforma in punti di classifica. Quindi gente che a Palermo non è mai mancata, gente come  Zauli,  Toni,  Corini,  Miccoli,  Pastore,  Dybala,  Vazquez , gente che ha sempre saputo dare ai tifosi trepidanti sugli spalti o davanti il televisore le risposte che si aspettavano. E adesso? Nel momento in cui, dopo tre giornate, c'è un solo punto in classifica e  un solo gol all'attivo,  la tifoseria spera in   Alessandro Diamanti, il giocatore più tecnico attualmente  in organico, e quello  che ha più esperienza e fantasia. Certo, non gli si possono chiedere gol a grappoli, perchè non è nel suo DNA, ma quantomeno  ci si aspetta da lui che prenda la squadra per mano, e in campo  trasmetta nei giovani quella intensità e quel coraggio predicati da De Zerbi. Questo senza considerare che, seppure non copiosi,  nel suo curriculum i gol non mancano.