Conte, ti ricordiamo che hai Vazquez

Neanche un minuto contro Malta. Domenica altra partita con la Bulgaria, al Barbera. Speriamo di vedere il nostro talento.

Conte, ti ricordiamo che hai Vazquez

La panchina, solo quella, contro Malta, per Vazquez. Il simpaticissimo Conte ha scelto questa soluzione perché vuole schierare titolare il nostro beniamino contro la Bulgaria, considerando anche il probabile turnover per la seconda partita da affrontare in settantadue ore? Molti s'aspettavano di vedere Vazquez in campo contro Malta: un avversario debole, un'occasione perfetta per sperimentare, per dare spazio a chi ne ha solitamente poco o a chi in campionato produce belle giocate e profitto. Niente.

Domenica la Bulgaria, al Barbera. Partita certamente di altro spessore per il valore dell'avversario e di altra importanza per la classifica del girone di qualificazione agli Europei. Vazquez non è una prima scelta di Conte ma è la prima scelta dei palermitani. Schierarlo potrebbe significare “accendere” lo stadio, cosa di cui questa Nazionale sempre più dimenticata avrebbe bisogno.

Gioca? Non gioca? Titolare per la prima volta? Subentrerà durante il match, per l'ultima mezz'ora, come già successo nelle amichevoli contro Portogallo e Inghilterra, uniche apparizioni di Franco con la maglia azzurra? Non sappiamo quel che accadrà domenica e, ovviamente, speriamo che Vazquez sia al centro del campo e non in panchina. L'unica cosa certa, in questo momento, è che questa Nazionale di Conte non entusiasma e l'ultima dimostrazione evidente è stata appena qualche giorno fa contro un avversario morbido come pochi altri. Dal suo cilindro azzurro il presunto mago Conte finora ha uscito davvero poche sorprese.