Niente paura, sono undici anche loro

Contro le grandi il Palermo non è mai stato in partita. L'Inter sembra galattica, ma la sua stagione è deficitaria. Proviamoci...

Niente paura, sono undici anche loro

L'Inter ha 21 punti in più del Palermo. Ha un organico superiore. Icardi ha segnato 11 reti e guadagna 4 milioni e mezzo a stagione. Da solo ha lo stesso conto in banca di una dozzina di giocatori rosanero. Mancini ha uno stipendio cinque volte superiore a quello di Iachini. L'Inter mercoledì ha pure segnato tre gol alla Juve, giocando la miglior partita della stagione.

Ma nulla è perfetto e anche l'Inter ha i suoi problemi. Dietro il sole che pare abbagliante ci sono nuvule e dubbi: Thoihr perde soldi e gli equilibri del club sono nebulosi, Mancini è insoddisfatto e non convince, la squadra è fuori dalla Coppa Italia, lontana dalla lotta per lo scudetto, ha troppi galli nel pollaio e la tensione cresce di settimana in settimana. Il derby perso 3-0 con il Milan è una ferita ancora aperta.

Nessuno pensi che questi sono risvolti che possono cambiare i valori in campo. Servono solo a chiarire che il Palermo può quantomeno evitare di tremare, così come gli è successo tante volte in questa stagione davanti a grandi avversari. Le partite contro Juve, Roma, Napoli e Fiorentina, le prime quattro della classifica, sono state affrontate senza cuore, senza anima e senza gioco. Senza il Palermo.

Adesso l'Inter. Che ha i suoi problemi e le sue ansie. Che è in difficoltà. Sì, è un'Inter gigantesca rispetto al Palermo, ma facciamoci un po' di coraggio. Può essere solo utile.

 

Illustrazione di Casimiro Di Fiore (pagina Facebook "Cartoon rosanero").