Iachini: «Palermo destinato a tornare tra le stelle»

Iachini: «Palermo destinato a tornare tra le stelle»


Palermo-Ascoli, per Beppe Iachini, è un vero e proprio "derby del cuore". Dal sogno di vestire la maglia bianconera dei marchigiani agli anni in rosanero, prima da giocatore e poi da allenatore, il tecnico attualmente svincolato è intervenuto ai microfoni de "La Repubblica" per parlare del match di sabato sera allo stadio "Renzo Barbera":

 

"Da piccolo sognavo di indossare la maglia dell'Ascoli, sono stato uno dei primi a uscire dal settore giovanile e conservo un doppio orgoglio perche? a 21 anni mi hanno dato la fascia capitano in A. Chi tiferò? Un bambino vive come in una favola. Poi si cresce e diventano importanti i colori ai quali ci si sente legati per amicizie e ricordi indelebili. Simpatizzo soprattutto per loro. Come non avere Palermo nel cuore? Ad Ascoli, torno spettatore e tifoso come lo ero da piccolo".

 

PROMOZIONE PALERMO
"I segnali erano inequivocabili: Baldini aveva svolto un ottimo lavoro, l'entusiasmo avrebbe trascinato la squadra, tutto pendeva dalla parte dei rosanero".

 

CITY GROUP
"Il Palermo e? destinato a tornare tra le stelle. Il calcio e? ormai privilegio delle grandi piazze e prerogativa di ragguardevoli investimenti. Il City Group ne accelerera? i tempi".

 

DIMISSIONI BALDINI E CASTAGNINI
"Un f/

    /mine a ciel sereno per un legame che sembrava indistruttibile dopo il trionfo nei play-off. Anche l'addio di Castagnini mi ha sorpreso. Non ho una risposta: la societa? forse aveva altre idee soprattutto s/
      / mercato. Mi e? dispiaciuto per Silvio perche? amico e professionista bravo, serio e preparato".

       

      CORINI
      "Ora faccio il tifo per lui. Abbiamo un buon rapporto, consolidato nel tempo e nato tanti anni fa quando io ero il "cagnaccio" della Fiorentina e lui il fenomeno nascente della Juve. Gli faccio un in bocca al lupo perche? so quanto tiene a Palermo una piazza alla quale anch'io restero? per sempre legato. Penso sia l'uomo giusto. Ha cominciato alla grande, e? amato e sicuramente questa magia continuera?. Eugenio ha aggiunto elementi che faranno la differenza. Qualcosa doveva cambiare per aumentare il tasso di esperienza".

       

      RIVALI
      "Le squadre da battere sono intanto Cagliari, Genoa e Venezia, retrocesse da poco. Poi, Parma, Frosinone, Bari oltre alle inevitabili sorprese".