Il Palermo si fa beffare al 94’, Coronado fa la differenza

Al Palermo non basta il talento di Coronado

Il Palermo si fa beffare al 94’, Coronado fa la differenza

Finisce in parità la sfida tra Palermo ed Empoli. Incapace di gestire il doppio vantaggio maturato nel 1° tempo, la squadra rosanero, dopo essere andata in vantaggio per la terza volta, regala un rigore al '94 alla squadra toscana che fissa il punteggio finale sul 3 a 3.   

 

Posavec: insicuro nelle uscite e poco reattivo continua a ripetere gli errori dello scorso anno, da affinare l’intesa con i compagni di reparto.
Co-responsabile in occasione delle reti messe a segno da Simic e da Caputo. Voto 5-

 

Cionek: sigla il gol del momentaneo 1 a 0 su assist millimetrico di Coronado. Buona la sua prestazione in difesa. Voto 6,5

 

Struna: gara più che sufficiente per il centrale rosanero, che continua a convincere partita dopo partita;  spesso è costretto a tornare indietro per coprire i vuoti lasciati in difesa da Bellusci Voto. 6,5

 

Bellusci: partita mediocre per l’ex di turno, cala vistosamente nel secondo tempo e si lascia sovrastare da Caputo in occasione del gol del 2 a 2 messo a segno dagli empolesi. Voto 5   

 

Rispoli: titolare dal 1° minuto è tuttavia ancora lontano dal suo normale standard di gioco, un suo errore in fase di attacco provoca la ripartenza dell’Empoli che segna il 2° gol del pareggio. Suo l’assist a Gnahoré per il momentaneo 3 a 2 del Palermo. Deve ritrovare convinzione e forma. Voto 5,5

 

Gnahoré: buona la sua prestazione, macchiata da una ingenuità che costa i 2 punti al Palermo. Molto attivo sia in fase difensiva che offensiva riesce ad inserirsi bene fra gli spazi lasciando intravedere ampi margini di crescita. Voto 6,5

 

Jajalo: sbaglia qualche passaggio di troppo, ma riesce comunque a mantenere ordine e metodo a centrocampo, soprattutto nel 1° tempo, cala un po’ nella ripresa. Voto 6

 

Chochev: inconsistente, gara scialba ed opaca per il centrocampista bulgaro, Tedino lo sostituisce al 58’. Voto 5

 

Murawski: gara quasi sufficiente per il giocatore polacco, il cambio con Chochev non dà i frutti sperati. Voto 5,5

 

Aleesami: gara altalenante per il norvegese, poco incisivo in fase di attacco e vistose amnesie in difesa. Ottimo intervento in chiusura all’ 80 su Ninkovic. Voto 5,5

 

Coronado:  Migliore in campo in assoluto, il brasiliano fa la differenza, estro e fantasia al servizio dei compagni, assist delizioso per Cionek e gol d’antologia dalla distanza per il n. 10 rosanero. Cala un po’ nella ripresa ed esce all’83 tra gli applausi dei pochi presenti al Barbera. Voto 7,5  

 

Morganella: solo pochi minuti per il giocatore svizzero. S.V.

 

Nestorovski: poco incisivo sulla gara, la sua presenza in campo riesce comunque a tenere fermi su di lui i difensori dell’Empoli, alla lunga risente della fatiche della Nazionale e Tedino lo sostituisce al ’58. Voto 5,5

 

Trajkovski: anche l’attaccante macedone risente degli impegni con la sua Nazionale e non riesce ad incidere sulla gara. Voto 5,5

 

Tedino: un passo indietro rispetto alle gare precedenti, il tecnico è costretto a gestire giocatori rientranti dagli impegni delle Nazionali che non sono al meglio della condizione, sbaglia qualche cambio e gestisce male il vantaggio. Da rivedere le sue scelte in difesa. Voto 5,5