Fulignati: «Reazione d'orgoglio, non abbiamo nulla da perdere»

Le parole dell'estremo difensore rosanero, al termine della gara vinta contro la Fiorentina

Fulignati: «Reazione d'orgoglio, non abbiamo nulla da perdere»

Al termine della sorprendente vittoria contro la Fiorentina, in zona mista si presenta Andrea Fulignati, uno dei migliori in campo senza alcun dubbio. Il giovane portiere rosanero, oggi è stato preferito a Posavec, con cui da qualche mese a questa parte concorre per una maglia da titolare di settimana in settimana. 

 

L'estremo difensore ha così commentato la gara con i Viola:

"Per la squadra è molto importante fare prestazioni come quelle di oggi. Abbiamo fatto una gara ordinata e compatta in fase difensiva e abbiamo saputo sfruttare le occasioni che ci sono capitate. È stata una settimana difficile, perché a Roma il risultato è stato bruttissimo anche per come è avvenuto. Oggi penso che abbiamo fatto la differenza non subendo gol ad inizio partita e restando compatti, come avevamo fatto anche col Bologna. Reazione d'orgoglio? Sicuramente. A nessuno di noi piace la situazione che stiamo vivendo, è normale che dopo una sconfitta come quella contro la Lazio l'orgoglio venga fuori". 

 

Due parate importanti oggi per il giovane estremo difensore, quella su Babacar nel primo tempo e quella su Chiesa ad inizio ripresa. Qual è stata la più complicata?

"Penso quello su Babacar, perché era a tu per tu. L'altra era da fuori e le difficoltà erano dovute al fatto che avessi anche Goldaniga davanti".

 

Un finale di stagione da titolare?

"Non mi aspetto nulla, io e Posavec siamo due ragazzi con un mister nuovo, che valuta anche per un eventuale futuro. Aspettative non me ne creo, quando scendo in campo però cerco di fare il meglio possibile per mettere in difficoltà l'allenatore nelle scelte per la settimana dopo".

 

Come si presenterà la squadra alla prossima sfida, in trasferta a Verona contro il Chievo:

"Con la testa libera, noi non abbiamo niente da perdere. Non siamo così folli da dire che possiamo salvarci facilmente. Perché sarebbe un miracolo sportivo se riuscissimo a salvarci, però andiamo a giocare la nostra partita come oggi. Cercando di fare più punti possibili da qui alla fine del campionato"

 

Fulignati nel Palermo dell'anno prossimo? In cosa pensa di poter migliorare il portiere rosanero?

"Io mi vedo in questo Palermo per ora, il mio contratto parla. Queste scelte le dovrà fare chi di dovere, a me interessa fare buone prestazioni ora per mettere in difficoltà chi dovrà prendere le decisioni in futuro. Sono le mie prime presenze, vediamo nel corso dell'anno prossimo in cosa potrò migliorare. Le uscite? Io preferisco sempre uscire, poi se non la prendo è un errore mio e rimedierò. Però meglio uscire che restare in porta, considerazione mia personale".