Aleesami: «Futuro? La società non ci ha detto nulla»

Il terzino rosanero intervistano durante il ritiro con la sua nazionale

Aleesami: «Futuro? La società non ci ha detto nulla»

Ci sono diverse cose su cui ancora bisogna far chiarezza per il Palermo. Oltre al closing, bisogna capire il futuro di diversi giocatori in rosa.

 

Impegnato con la sua Norvegia per gli le sfide del 10 e 13 giugno rispettivamente con Repubblica Ceca (qualificazione Mondiali) e Svezia (Amichevole), il rosanero Haitam Aleesami è stato intervistato durante il ritiro dai media scandinavi.

 

Diverse le domande sulla situazione che si vive a Palermo e anche sui numerosi cambi di allenatore:

 

«I cinque cambi di allenatore in stagione? Ero preparato a questo – premette Aleesami ai media scandinavi -. A Palermo funziona così, e in generale in Serie A. Se i risultati non arrivano, ecco il cambio d’allenatore. Ma se me lo chiedete, sì, la responsabilità della retrocessione del Palermo dobbiamo assumercela anche noi calciatori».

 

Il terzino rosanero ha anche parlato del contratto che lo lega alla società per altri due anni e della Serie B:

 

«Beh, quasi tutti noi calciatori abbiamo lunghi contratti, di due o tre anni ancora. Il mio segna scadenza 2019. Staremo a vedere cosa accadrà – prosegue l’ex Goteborg -. Che penso della Serie B? Palermo, oltre a essere una bellissima città, è una grande piazza, con una fantastica tradizione alle spalle e può contare su un grosso bacino di tifosi. Può giocarsi le sue chance di tornare in A: quindi io la Serie B la prendo come un passaggio transitorio».

 

In conclusione, il numero 19 rosanero ha parlato del suo futuro:

 

«Noi calciatori non abbiamo ricevuto nessuno segnale, nessun segnale dalla società sul nostro futuro. E dicendo questo intendo anche il fatto di sapere su chi vuole puntare il club per la prossima stagione e su chi no. Devo essere sincero e onesto, ad oggi nessun segnale. E non ho parlato nemmeno con il mio agente per capire cosa fare»