Diamanti dà l'addio al calcio. Tra magie e quella strana stagione al Palermo

Diamanti dà l'addio al calcio. Tra magie e quella strana stagione al Palermo

Alessandro Diamanti, attuale calciatore del Western United nel campionato australiano, ha annunciato il suo ritiro dal calcio giocato e giocherà sabato la sua ultima partita ufficiale. Il fantasista ha scritto un post sui suoi canali social per darne l'annuncio, queste le sue parole:

“Dopo 23 anni quella di sabato sarà la mia ultima partita. Un milione di cose da dire, centinaia di foto da mettere, migliaia di persone da ringraziare, ma sarò semplice: sono un uomo felice. Io che ho sempre cercato di essere un calciatore della gente, per la gente, io che ho sempre seguito i valori veri del calcio.

Non sono stato stato un giocatore da 100 trofei ma sono stato un giocatore che si è sentito amato: dai miei cari innanzitutto e poi da tutte le migliaia di persone che mi seguono da più di 20 anni. Un amore profondamente vero, l’amore che voi tifosi mi avete costantemente sempre dato. È stata ed è la mia più grande vittoria.

Adesso sono pronto ad affrontare altre sfide con gli stessi valori e con le stesse certezze che mi hanno accompagnato fin dal primo momento che ho preso in mano il pallone: passione, lavoro duro, umiltà, entusiasmo, sana follia e tante risate!”.

Nella sua ricca carriera, Diamanti è anche passato dal Palermo nella stagione 2016/17, l'ultima di Serie A per il club, un'annata triste e conclusasi con la retrocessione in Serie B. Nonostante il suo talento, spesso il fantasista partiva dalla panchina e aveva pochi minuti per dare il suo contributo.

Un suo assist contro il Genoa ha permesso di avviare la rimonta per un 3-4 al 'Ferraris' indimenticabile. Ha lasciato i colori rosanero con il suo marchio di fabbrica, una rete su punizione per il vantaggio contro la Fiorentina. 'Alino' ha spesso giocato in rosanero con la fascia al braccio, provando a trascinare i suoi in una stagione che sembrava già segnata al suo avvio.