Tanti pericoli da Dybala e dalle fasce

Sulle corsie incursori bianconeri di grande talento. Il punto debole? Sembra strano, ma è la difesa: può soffrire.

Tanti pericoli da Dybala e dalle fasce

Le sfide al "Barbera" tra il Palermo e Juventus negli anni recenti, non sono mai state banali, spesso tirate e combattute, sempre e comunque molto intense. Anche questa volta ci sono gli elementi per una bella gara.
Il Palermo visto all' "Olimpico" ha dato l'impressione di essere una squadra che, per quanto non del tutto matura, ha molto più da dire rispetto a ciò che si potesse pensare, mentre la Juventus arriva a Palermo con la necessità di fare punti per proseguire la rimonta verso il vertice della classifica, e con una maggiore serenità data dalla qualificazione agli ottavi di Champions. I pericoli principali per il Palermo arriveranno con ogni probabilità dalle fasce, dove gli esterni a tutto campo della Juve, tutti abbastanza in forma, avranno molto spazio da attaccare, con Lazaar, non particolarmente brillante quest'anno, che ritrovandosi opposto a uno tra Lichtsteiner e Cuadrado, potrebbe soffrire parecchio.
I rosanero dovranno cercare anche di limitare i geni creativi della squadra, ovvero Pogba, talvolta stucchevole ma sempre in grado di innescare pericoli, e quel Paulo Dybala che, emozionato per quanto possa essere, rappresenta la minaccia più consistente in attacco.
La sfida che si prospetta per il Palermo è decisamente complicata, ma gli avversari hanno comunque un punto debole che si può sfruttare. Per quanto il ritorno di Barzagli ne abbia migliorato il rendimento, la retroguardia juventina mostra lacune evidenti in fase di posizionamento, che possono diventare terreno fertile per gli incursori di centrocampo, punto di forza principale di questo Palermo. La caratura tecnica ed il momento positivo rendono la Juventus decisamente favorita, ma non è necessariamente detto che il Palermo non possa dire la sua, in una sfida di prestigio che comunque, rispetto all'obiettivo salvezza, fa testo il giusto.