Repubblica - Brunori predicatore nel deserto

Repubblica - Brunori predicatore nel deserto

La prestazione di Brunori nella sfida del Tardini contro il Parma è di quelle che non si dimenticano facilmente. Come a Venezia, il capitano si è caricato il peso offensivo della squadra sulle spalle, realizzando due perle di rara bellezza, che non sono però state sufficienti per portare a casa l'intera posta in palio.

Tullio Filippone, nelle pagine di Repubblica, si sofferma sulla prova di grande qualità del Capitano del Palermo, definendolo "un predicatore nel deserto", una metafore che "dal terzo minuto della grande beffa del Tardini è entrata nella testa di ogni tifoso rosanero".

La squadra di Corini avrebbe certamente avuto molta più difficoltà a conquistare anche solo quel punto di domenica, contro un Parma che si è dimostrato nettamente superiore, dominando per larghi tratti la partita. La nota positiva è stata il risveglio di Brunori da una crisi non certo imputabile solo a una sua flessione, perché le difficoltà dell'intera squadra non hanno certo agevolato il bomber perugino, costretto spesso a sacrificarsi per un gioco che non valorizza le sue doti.

Un sussulto sicuramente confortante, ma che non cancella le  numerose criticità mostrate dal Palermo, sul piano tattico e mentale.