Palermo, col Pisa toccherà a Buttaro: Corini costretto a rinunciare a Mateju

Palermo, col Pisa toccherà a Buttaro: Corini costretto a rinunciare a Mateju

Un evento quasi straordinario: Ales Mateju non scenderà in campo nella prossima partita del Palermo. Il difensore nativo della Repubblica Ceca sarà infatti squalificato dopo aver rimediato un giallo a Parma. In questa stagione, l’ex Brescia non aveva mai saltato una partita.

L’anno scorso, causa infortunio, furono soltanto 5 le assenze per l’ex Brescia, allenato da Eugenio Corini proprio durante la congiunta esperienza in terra lombarda. Sia chiaro: nessuno può contestare a Mateju mancanza di impegno o dedizione, in quanto il giocatore non ha mai fatto mancare la propria determinazione pur palesando qualche limite dovuto non ad una inadeguatezza al livello della Serie B, bensì al ruolo in cui viene schierato.

Mateju è e resta un buon centrale di difesa: buono per la B, eventuale riserva per una squadra che dovrebbe salvarsi in massima serie. Il terzino, soprattutto in un 4-3-3, non è roba sua. Come non è roba di Alessio Buttaro, che col Pisa prenderà il suo posto: l’ex Roma, però, è sicuramente in grado di offrire più corsa e dinamismo, pur mancando del piede e dell’acume tattico che si richiederebbe ad un terzino di spinta in fase di transizione. Ma perché, anche lui, è un adattato in quanto braccetto di destra come ruolo naturale. Per questo a gennaio servirà un intervento deciso, con buona pace di tutti, sul ruolo. E puntare su Salim Diakité della Ternana sarebbe un altro errore, in quanto anche lui è un adattato nel ruolo pur essendosi disimpegnato discretamente in stagione.