Ma nel "progetto" sono previste per il Palermo almeno due stagioni di serie B?

Tutto lascia pensare che ci sia la volontà di spingere la squadra rosanero verso la retrocessione in serie B

Le notizie che circolano dopo la sconfitta subita dal Palermo contro l'Empoli, parlano di uno Zamparini che medita sulla possibilità di esonerare Corini per fare tornare De Zerbi. Ripensando al  passato d'imprenditore e di dirigente calcistico del presidente rosanero, lo riteniamo ancora meritevole di considerazione, e quindi ci sforziamo di capire cosa possa nascondersi dietro questa ipotesi. Riteniamo non possano esserci motivi tecnici, perché l'allenatore in carica, con la stessa disastrata rosa di giocatori che Zamparini ha allestito per questa stagione, ha conseguito risultati decisamente migliori del suo predecessore: in termini di gioco, punti, motivazioni della squadra ed entusiasmo della piazza. E allora? Il ritorno di un De Zerbi pesantemente bocciato («è un presuntuoso, ha mancato di rispetto all'intera città e ha offerto uno spettacolo penoso») può essere legato alla speranza di evitare la penale? Oppure i suoi consiglieri si  sono innervositi  perchè Corini non fa giocare i giovani pupilli da loro rappresentati? Oppure, terza ipotesi, Zamparini  vuole davvero portare la squadra in B, come sostengono in  molti, e con De Zerbi ne avrebbe la garanzia, al riparo da possibili rimonte come quella della passata stagione? Non scordiamoci che alla discesa in B è collegato il famoso  'paracadute', che con due anni consecutivi di permanenza nella cadetteria dopo la retrocessione, garantisce 40 milioni di euro, a patto di avere come compagni di sventura Crotone e Pescara, come quasi certamente sarà. Se dietro le decisioni del patron non ci fosse nessuna di queste giustificazioni, entrerebbero in ballo problematiche legate a ragioni di salute che francamente non vogliamo neppure prendere in considerazione... Ma, di fatto, gli avvenimenti ribadiscono che tutto ciò che sta avvenendo nelle ultime stagioni in casa Palermo non tiene minimamente conto degli umori della paziente tifoseria rosanero, che evidentemente non viene tenuta nella benchè minima considerazione.