Gazzetta: quella lite MZ-Novellino

Gazzetta: quella lite MZ-Novellino

Giuseppe Bagnati, sulla Gazzetta dello sport, racconta di un litigio furioso, a Venezia, tra Novellino e Zamparini, nel 1998. Il primo era il tecnico, al'altro il presidente. In questi giorni tante volte è stato sottolineato che Novellino è l'unico tecnico a non essere mai stato esonerato da Zamparini. Ci andò vicinissimo in quella occasione. "È il 29 no­vem­bre 1998. Il Ve­ne­zia è ul­ti­mo in clas­si­fi­ca, pa­reg­gia in casa 0-0 con­tro la Samp­do­ria, negli spo­glia­toi l’al­le­na­to­re No­vel­li­no elo­gia l’im­pe­gno dei suoi... Ma ir­rom­pe il pre­si­den­te Zam­pa­ri­ni: «La squa­dra fa schi­fo, non ha ca­rat­te­re. L’al­le­na­to­re re­pli­ca: «Lei stia zitto e non si per­met­ta di par­la­re così ai ra­gaz­zi. Se non è con­ten­to di me, mi li­cen­zi». «No, si di­met­ta lei» urla Zam­pa­ri­ni. «Non mi di­met­terò mai, esca fuori di qui. Lei di cal­cio non ca­pi­sce un cazzo». Zampa­ri­ni de­ci­de di eso­ne­ra­re No­vel­li­no. Al suo posto andrà Tes­ser, al­le­na­to­re della Pri­ma­ve­ra. Il gior­no dopo la squa­dra è a rap­por­to dal pre­si­den­te, che sot­to­po­ne ai gio­ca­to­ri tre do­man­de. Quan­do ar­ri­va il turno di Taibi, il por­tie­re gioca d’an­ti­ci­po. «È inu­ti­le che mi dia quel fo­gliet­to. Né io, né i miei com­pa­gni siamo fa­vo­re­vo­li all’eso­ne­ro dell’al­le­na­to­re». Poi Zam­pa­ri­ni sente anche altri due an­zia­ni della squa­dra, Ia­chi­ni e Luppi. La pen­sa­no come Taibi. E Zam­pa­ri­ni si la­scia con­vin­ce­re". Il Venezia a fine stagione si salvò.