Corini: «Stiamo reagendo, dobbiamo creare di più»

Corini: «Stiamo reagendo, dobbiamo creare di più»
Intervenuto in conferenza stampa per presentare la trasferta di Terni, queste sono state le parole di mister Eugenio Corini:
 
"Stiamo cercando di reagire, di mettere ogni giorno qualcosa in più, perché abbiamo perso partite che non dovevamo perdere ma le abbiamo perse".
 
TERNANA
"Con la Ternana dell'anno scorso vedo tanti punti di contatto con noi oggi. Anche loro partirono con un po' di difficoltà per poi salvarsi bene e oggi si stanno consolidando. Affrontiamo una squadra che viene da tre vittorie consecutive e che stanno facendo molto bene in fase di contrattacco e nelle palle inattive. Hanno talento nei vari Palumbo, Pettinari, Donnarumma, una punta fisica come Favilli e uno come Partipilo".
 
DOBBIAMO CREARE DI PIÙ
"Io non voglio attaccarmi agli episodi, il tutto è complessivo. Dobbiamo sapere cambiare l'inerzia della gara, dobbiamo essere più incisivi. La fase difensiva è oggettivamente migliorata, ma dobbiamo creare di più".
 
REAGIRE SUBITO
"C'è la volontà di fare qualcosa, di portare tanti giocatori in area. Vi invito però anche a leggere le partite, perché non è facile essere fluidi contro squadre che si chiudono entro i trenta metri e sono molto compatte. Anche l'atteggiamento difensivo della squadra avversaria non ci ha aiutato. Una casa non si costruisce in due mesi ma serve tempo, siamo in un momento di difficoltà e dobbiamo reagire".
 
FACCIAMO CHIAREZZA SUL MODULO
"A livello di sistema di gioco dobbiamo fare chiarezza. A seconda di con chi giochi cambi anche il modo di attaccare. Il 4-2-3-1 e il 4-3-3 sono complementari perché quando un interno si va ad alzare diventa un trequartista. Quindi posso utilizzare un interno, un trequartista rifinitore come Floriano o se voglio forzare anche una punta. Ho messo Floriano anche perché avevo visto Dario Saric molto stanco. Per una mia idea, per come volevo attaccare il Südtirol, ho provato il trequartista. Il calcio è fatto di spazi che devi occupare".
 
NUOVI ACQUISTI
"A livello di acquisti parliamo di ragazzi con percorsi diversi, chi si allenava a casa e chi si allenava con altre squadre sapendo di dovere andare via".
 
ASPETTATIVE DELUSE
"Dopo Manchester a essere sinceri avevo anche io delle aspettative, ma abbiamo adesso alti e bassi. Quando perdi si amplifica tutto. Per voi tifosi è più difficile ma per chi fa l'allenatore sappiamo cosa dobbiamo andare a guardare".
 
SCARSA PRECISIONE AL TIRO
"Non abbiamo una buona precisione nel tiro e dobbiamo sicuramente migliorare. Stiamo facendo degli allenamenti specifici, ci stiamo lavorando con serenità per permettere ai nostri ragazzi di arrivare meglio alla porta".
LE CRITICHE
"Le critiche fanno parte di questo mestiere, a volte sono costruttive, a volte un po' meno. C'è chi esprime un'opinione e chi ne esprime un'altra. Non c'è nessun tipo di problema. Metto tutto me stesso e poi giustamente sono giudicato dai nostri tifosi".
 
NON PUNTIAMO ALLA SALVEZZA
"Facevo il riferimento alla Ternana, che aveva stravinto ma poi ha fatto un campionato che gli ha permesso di salvarsi. Sono sicuro dei valori della squadra che farà un campionato dove crescerà sempre di più".
 
FASE OFFENSIVA
"Abbiamo anche giocato con due punte, inserendo sia Soleri sia Vido. Sapete poi che Vido ha avuto un problema che lo ha un po' inibito. Posso dirti invece che Saric l'ho visto molto bene e probabilmente lo vedrete in campo sabato".
 
ALTERNANZA MASSOLO - PIGLIACELLI
"Il ruolo del portiere è molto delicato, ogni tanto può starci un'alternanza dei portieri quando giochi partite ravvicinate. Ma quando giochi una volta a settimana non vedo il motivo perché alternare. Il ruolo del portiere va consolidato".
 
GOMES
"Mi chiedete ormai ogni settimana di Gomes. Quando è entrato contro il Genoa l'ho visto bene ma io posso metterne soltanto undici in campo".
 
ELIA
"L'esame ha scongiurato qualsiasi tipo di problema, ero preoccupato ma l'abbiamo recuperato pienamente".
 
MATEJU
"C'è il rischio che possa non essere convocato, perché ha questo fastidio muscolare. Valuteremo in questi due allenamenti".
 
BRUNORI
"Brunori ha calciato tutte le volte verso la porta avversaria. Non credo che sia da solo in attacco, non mi sembra corretto dirlo, ma portiamo anzi molti uomini in area di rigore".
 
DI MARIANO
"Di Mariano è un giocatore nel quale crediamo tanto, che saprà rendersi decisivo nel corso della stagione".