Caso Parma: il Napoli se la cava con poco. "Tarallucci e vino"...

Il Giudice Sportivo, in riferimento alla partita di Serie A disputata tra Parma e Napoli e finita con un pareggio e con molte molte polemiche, ha decretato queste sanzioni per la squadra partenopea: Benitez squalificato per un turno, Higuain multato di 10mila euro. Ricordiamo che l’allenatore del Napoli al termine della gara, uscendo dal terreno di gioco, avrebbe pronunciato ad alta voce: “Questo è il calcio italiano di merda“. Frase rilevata dai collaboratori della Procura federale e costata quindi la squalifica del tecnico della squadra partenopea. Gonzalo Higuain è stato invece multato “per avere rivolto un pesante insulto al portiere della squadra avversaria”. Infrazione anche questa colta dagli ispettori della Procura Figc, che hanno portato all’ammenda decisa dal giudice sportivo. Nessun riferimento quindi alle presunte frasi riportate da Donadoni e Palladino, rispettivamente allenatore e giocatore del Parma, secondo cui “Higuain e dirigenti” avrebbero detto che la squadra emiliana “doveva perdere la partita perché sono falliti e retrocessi” e che “non dovevano giocare con cattiveria e determinazione”. Antonio Mirante, portiere del Parma, ha commentato la multa inflitta a Higuain: “Farei così, 5mila euro io e 5mila Gonzalo, così chiudiamo definitivamente il discorso”. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha aggiunto: “Dopo la partita mi ha mandato un messaggio e per me era già finito tutto, in campo queste cose succedono ma poi un minuto dopo finisce tutto”. Giova ricordare che, paradossalmente, Zlatan Ibrahimovic per una frase quasi identica e un concetto analogamente espresso al termine di una partita, aveva preso in Ligue 1 una squalifica di quattro giornate, diventate poi tre dopo il ricorso del Paris Saint-Germain.

Pippo Maniscalco Seguimi su Twitter